piattaforme aeree decarbonizzazione

Elettrificazione e decarbonizzazione, quali sviluppi?

Elettrificazione e decarbonizzazione sono due concetti distinti, anche se correlati dato che entrambi puntano a ridurre l’impatto ambientale e le emissioni di gas serra. L’elettrificazione si riferisce alla sostituzione delle fonti di energia tradizionali, spesso basate sui combustibili fossili, con l’elettricità.

In ambiti come il sollevamento, l’elettrificazione comporta la transizione da motori a combustione interna a motori elettrici alimentati da batterie o altre fonti elettriche, come celle a combustibile.

La decarbonizzazione è un concetto più ampio e si riferisce alla riduzione delle emissioni di carbonio e di altri gas a effetto serra nell’atmosfera. Può includere l’elettrificazione, ma non si limita ad essa. Decarbonizzare significa ridurre o eliminare l’uso di combustibili fossili, sostituendoli con fonti di energia a basse o zero emissioni di carbonio.

La decarbonizzazione può coinvolgere l’adozione di energie rinnovabili come l’energia solare, eolica, idroelettrica o geotermica, così come l’uso di biocarburanti e l’implementazione di tecnologie di cattura e stoccaggio del carbonio (CCS).

Appare chiaro che l’elettrificazione è un metodo specifico per limitare le emissioni nel momento in cui l’energia viene utilizzata, mentre la decarbonizzazione guarda in maniera più ampia a tutto il ciclo produttivo e di utilizzo dell’energia per ridurre le emissioni di gas a effetto serra.

I costruttori di PLE stanno facendo grandi sforzi per dare un contributo al minore impatto delle emissioni, puntando su motori ibridi o elettrici. In un’ottica di decarbonizzazione, all’orizzonte si stanno delineando altre soluzioni possibili come, ad esempio, motori a idrogeno di ultima generazione, che potrebbero modificare ulteriormente la concezione delle macchine in un futuro non troppo lontano.