haulotte fatturato 2023

Haulotte, vendite record nel 2023 per un fatturato di 767 milioni

Grazie alla grande domanda che ha caratterizzato tutto il mercato del sollevamento globale, Haulotte ha fatto registrare nel 2023 un volume di vendite da record, per un fatturato totale di 767 milioni di euro. 

Una cifra che segna un aumento molto significativo rispetto ai 610 milioni del 2022 (+28%), a dimostrazione della grande traiettoria di crescita realizzata dal produttore francese negli ultimi anni. 

Come detto in apertura, questo risultato è stato trainato principalmente dal forte aumento dei volumi, specialmente grazie al crescente successo dell’azienda in Nord America, ma ha influito in modo decisivo anche l’impatto positivo degli aumenti dei prezzi di vendita.

Continuando il trend positivo del primo semestre, il Gruppo ha riportato un utile operativo corrente di €31 milioni (al netto degli utili e delle perdite da cambio), pari al +4.0% delle vendite del 2023, in aumento di 36 milioni di euro rispetto al 2022.

Fatturato Haulotte, incidono negativamente le criticità del mercato

Il reddito netto del Gruppo (incluse le norme IFRS 16 e IAS 29) è tuttavia pari a 0, negativamente influenzato da un ambiente di tassi di cambio molto sfavorevole, con un impatto di -17 milioni di euro nel 2023. A incidere particolarmente in questo senso è stata la svalutazione del peso argentino avvenuta alla fine dell’anno (-10 milioni di euro) e il significativo aumento dei costi di debito (pari a 10 milioni).

In ogni caso, il debito netto del Gruppo (escludendo garanzie e IFRS 16) diminuisce di 6 milioni di euro, arrivando a quota 240 milioni, con un netto miglioramento del flusso di cassa libero, particolarmente nel secondo semestre dell’anno, trainato dal ripristino del margine operativo e dalla riduzione del fabbisogno di capitale circolante.

Il Gruppo non è stato in grado di rispettare i propri rapporti bancari per il periodo di dicembre 2023, ma ha presentato una richiesta di deroga accettata dal consorzio bancario il 12 marzo 2024.